Loading...
Materiali 2018-07-24T14:23:57+00:00

I materiali utilizzati nelle nostre lavorazioni

CONTATTACI

Materiali

In tanti anni di attività siamo riusciti a tessere una grande rete di fornitori che ci permette di soddisfare le molteplici richieste dei nostri clienti.

I principali materiali richiesti sono:

Metacrilato (PMMA) noto anche come Plexiglas o Perspex.
Il Metacrilato spesso viene usato in alternativa al vetro, un altro grande utilizzo è nel settore dell’arredamento o in architettura.
Alcune delle differenze tra vetro e metacrilato sono le seguenti: ha un punto di rottura superiore al vetro, è 17 volte più resistente agli urti, è più tenero e sensibile ai graffi e alle abrasioni (a questo generalmente si ovvia con uno specifico rivestimento), eventuali graffi su lastre colate possono essere facilmente eliminati, può essere modellato per riscaldamento (termoformatura), è più trasparente del vetro (ha il 92% di trasmittanza della luce).
Il Metacrilato può essere incollato a freddo usando adesivi a base di cianoacrilati oppure sciogliendone gli strati superficiali con un opportuno solvente. La giuntura che si crea è quasi invisibile.

Policarbonato (PC)
Anche il Policarbonato viene spesso usato in alternativa al vetro , a differenza del Metacrilato, ha una resistenza agli urti molto maggiore. I campi di applicazione sono nell’edilizia, al posto del vetro, come lastra compatta o lastra alveolare, nel settore dell’aeronautica e della nautica, nell’illuminazione elettrica, nel settore industriale per la costruzione di protezioni antinfortunistiche. Anche nel campo medico il policarbonato ha trovato un largo impiego.
Alcune delle differenze tra vetro e Policarbonato sono le seguenti: ha un punto di rottura superiore al vetro, è 250 volte più resistente agli urti, è più tenero e sensibile ai graffi e alle abrasioni, eventuali graffi su lastre colate NON possono essere eliminati, è più trasparente del vetro (ha l’88% di trasmittanza della luce).
Il Policarbonato può essere modellato per riscaldamento (termoformatura), può essere incollato a freddo mediante collanti specifici ma il risultato estetico è però peggiore rispetto a quello del Metacrilato.

Polistirene (PST) noto anche come Polistirolo.
Il polistirene viene usato in molti settori applicativi per le sue proprietà meccaniche ed elettriche.
Nell’industria manifatturiera viene impiegato ovunque serva una plastica rigida ed economica, come per i contenitori dei CD/DVD, carter e scocche per apparecchi elettronici o meccanici, porta targhe, modellini in plastica ecc. Nell’industria alimentare viene usato per produrre posate e piatti di plastica, involucri per le uova, barattoli per yogurt.
La produzione può avvenire per termoformatura (stampaggio sottovuoto) o stampaggio ad iniezione.